Di chi è la terra?





Di chi è la Terra?


Il cortometraggio affronta i temi dell’ingiustizia sociale e dell’impoverimento che deriva dallo sconsiderato utilizzo delle risorse della Terra. Lo spreco di acqua e cibo riguardano tutti. Con il desiderio di raggiungere il più vasto pubblico possibile, Daniela Giordano scrive una storia che si muove su tre livelli narrativi, incardinata sul testo e sulla musica del brano rap Di chi è la terra?, colonna sonora e linea drammaturgica del cortometraggio.

Mumbai palmares

L’originalità consiste nel presentare tematiche di forte impatto sociale in chiave ironica, surreale e musicale. Il genere di appartenenza potrebbe definirsi short film musical sull’ambiente. Due famiglie, la Famiglia La Bianca e la Famiglia Le Noir, vivono apparentemente in due mondi diversi e distanti. Il Mondo di sopra, ricco e consumatore, e il Mondo di sotto, arido e povero. Nessuna delle due famiglie è a conoscenza dell’esistenza dell’altra: in realtà i mondi sono collegati dalla rete idrica, e lo sperpero di acqua nel Mondo di sopra determina la siccità nel Mondo di sotto. La Terra spia la disuguaglianza tra le due famiglie dall’interno dei rubinetti, ed esasperata per quello che deve subire, parla a ritmo di rap. Solo i bambini della Famiglie La Bianca e Le Noir riescono a sentirla. Sono loro che, prendendo consapevolezza che tutto e tutti sono collegati, potranno realizzare il cambiamento.

Locandina del cortometraggio "Di chi è la Terra?"