Developments





Audiovisivi di Fargo Entertainment in fase progettuale e di sviluppo.


Fargo Entertainment è alla continua ricerca di temi e idee su cui sviluppare nuovi progetti.

Quanti libri e quante sceneggiature leggono ogni anno Luisa ed Alessandro? Una quantità inimmaginabile. Ma le fonti da cui Fargo Entertainment vuole lasciarsi suggestionare non sono unicamente letterarie. L’indagine dei conflitti (o dei progressi) che permeano la società contemporanea genera in continuazione nuove urgenze espressive e comunicative in grado di innescare la genesi di un nuovo audiovisivi.

Il motto ‘Giriamo film e li facciamo girare‘ riassume la triplice mission che Fargo Entertainment si è data:

  • Scrivere testi e sceneggiature in autonomia e produrli sia dal punto di vista creativo, sia da quello esecutivo.
  • Produrre film e progetti di autori, registi e sceneggiatori interessanti sia dal punto di vista artistico, sia per la qualità del messaggio, con particolare attenzione alle coproduzioni di respiro internazionale.
  • Cercare fin dalla fase embrionale di sviluppo le modalità di distribuzione ritenute idonee, con un occhio di riguardo per quelle innovative (ad esempio, la piattaforma web Movieday).

Fargo Entertainment non andrà mai d’accordo con chi sostiene che “buoni confini creano buoni vicini“. Abbattere i muri ideologici non solo dà vita a quel meticciato culturale che è il vivificante sottobosco delle nuove forme di espressione, di comunicazione, e dei nuovi modelli sociali; è anche molto, molto divertente.



Le forme dell’amore

L’amore è condizionato dal tempo e dal luogo in cui si vive. Le coordinate spazio-temporali in cui sboccia ne influenzano la nascita, la vita e la sua fine.

Amare un uomo sposato e farci un figlio. Amare un uomo dell’età del proprio figlio. Amare un uomo essendo un uomo. Questi amori che oggi sono ritenuti normali, qualche decennio fa davano scandalo. Le forme dell’amore è un film corale perché parla di storie di persone comuni in un ambiente circoscritto (la Costiera Amalfitana in tutta la sua prepotente bellezza). È, tuttavia, un film di ampio respiro perché vuole raccontare un sentimento universale, indefinibile e inafferrabile. E parlare dell’amore, implicitamente, significa parlare di un’epoca.



La Costa Amalfitana, location di Le forme dell'amore.

La Costa Amalfitana è l’incantevole location di ‘Le forme dell’amore’.

Scritto e diretto da
Mariella Sellitti
Genere
Drammatico
Location
Positano




Confine Nord (tramonto a Ovest)

C’è chi fugge dalla noia e chi dalla guerra. C’è chi nella fuga riesce a trovare quello che cerca al di fuori dei limiti culturali, maturando responsabilità oltre i confini dei propri bisogni.

Luca ha diciannove anni. Fugge da una madre ossessiva e dalla responsabilità di una paternità non voluta. Yussef e Naila sbarcati sulle coste italiane fuggono dalla guerra. I tre fuggiaschi si incontrano in un bosco di alta montagna e …


Regia
Luisa Porrino
Scritto da
Marco Panichella, Luisa Porrino
Genere
Drammatico
Location
Catena montuosa delle Alpi
Durata
80 min.




My Family

My Family narra le avventure degli immigrati italiani in Canada. Rita Amabili-Rivet, scrittrice e teologa canadese di radici italiane, racconta la storia del nonno, che agli inizi del ‘900 migrò insieme a centinaia di suoi connazionali.

Immigrati italiani in Canada.

Immigrati italiani in Canada




La cucina futurista

Il Manifesto della Cucina Futurista, firmato da Filippo Tommaso Marinetti e Fillia (pseudonimo del poeta Luigi Colombo), è una raccolta di pensieri e precetti futuristi sulla gastronomia in cui, oltre all’eliminazione della pastasciutta, si predicava l’abolizione della forchetta e del coltello.

Copertina del Manifesto della cucina futurista di F. T. Marinetti e Fillia

Manifesto della cucina futurista

Scritto da
Maria Luisa Celani e Leonardo Clerici (nipote di Marinetti)
Prodotto da
Fargo Entertainment in collaborazione con Morganti & Partners